Le serie TV pensate per i giovani


Nella cultura popolare americana il termine young-adult indica un target di pubblico che pressappoco corrisponde all’età delle scuole superiori in Italia, ovvero la fase post-adolescenziale, contraddistinta dai primi amori, dai primi turbamenti, dalla scoperta del sesso e delle emozioni. Questa fase è anche l’età dell’innocenza, contraddistinta dalla costruzione di importante amicizie, dalla creazione di interessi e di ricordi che rimarranno vivi in tutta l’età adulta. Romanzi, film, serie TV dedicate a questi hanno spesso avuto successo. Le boy band sono un esempio dello sfruttamento commerciale di questa fascia di età, con gruppi come One Direction, Five Seconds Of Summer che guardano esplicitamente a questo target. Le serie TV e i romanzi seriali (si pensi a Twilight) sono l’esempio migliore di prodotto di qualità pensato per questo pubblico, ripagato da ascolti vincenti in tutto il mondo. Ecco dunque sei serie TV orientate a questo tipo di pubblico, che piaceranno sicuramente.

Vampire Diaries – prendendo spunto dal successo di Twilight, Vampire Diaies sfrutta il tema vampiresco mischiando dramma, sangue a volontà, passioni, istinti animali. A differenza di Twilight però ha personaggi molto più forti e convincenti e una trama più intrigante. Gli attori poi piacciono molto al pubblico: Ian Somerhalder è diventato una star (nonostante la buona prova in Lost) e così anche l’attrice di origini russe Nina Dobrev, lo stesso si pul dire per Paul Wesley. Attualmente è in corso la settima stagione.

Gossip Girl ha conosciuto il suo attesissimo finale nel 2013 e ancora manca al suo fedele pubblico, soprattutto femminile. Tratto da un soggetto non originale, ha una voce narrante che nell’originale è quella di Kristen Bell, la protagonista di Veronica Mars. È ambientata nelle classi sociali elevate di Manhattan e segue tanto l vicende personali, quanto quelle scolastiche di un gruppo di giovani che ruota intorno alla protagonista Serena interpretata dalla bionda Blake Lively. Altre interpreti diventati famosi attraverso le sei stagioni sono Taylor Momsen e Leighton Meester.

Pretty Little Liars verte sul crossover tra generi, con azione, mistero e passioni. Giunta ormai alla sesta stagione, è ancora in corso grazie a un seguito assoluto a livello americano e internazionale, come dimostra l’attività sui social network. La serie riguarda la scomparsa di Alison e la reazione delle sue amiche riguardo a questo fatto. È servita da trampolino di lancio per attrici come Ashley Benson, vista in Spring Break.

One Tree Hill è stata per il pubblico del liceo, quello che The OC e Beverly Hills 90210 sono state per un pubblico leggermente più maturo: piccoli drammi giovanili, interpreti di bell’aspetto e ben 9 stagioni attraverso le quali seguire le gesta di Lucas e Nathan. Da non perdere il fascino di Sophia Bush.

Veronica Mars recentemente ha generato un film di non così grande successo. Il personaggio di Veronica, interpretato da Kristen Bell, combatte per i suoi ideali, è forte, convincente e mischia un po’ di generi, che non guasta. La protagonista si diletta nel campo dell’investigazione, un tema non proprio originale. Tanto che è stata cancellata dopo tre stagioni. Il film è stato prodotto con il crowdfunding a dimostrazione dell’attaccamento dei fans alle vicende di Veronica e la Warner ne ha destinato la proiezione direttamente al mercato televisivo. È servito per chiudere l’intreccio che la cancellazione non aveva consentito.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi