pro contro avere un cane

Pro e contro avere un cane


Possedere un animale domestico come il cane è molto impegnativo. Non basta semplicemente ricordare che si tratta di un essere vivente e come tale degno di rispetto, ma possedendolo vi accorgerete ben presto che è un animale incredibilmente empatico, che dona affetto e ne riceve e si comporta di conseguenza. Il suo addestramento non è semplice per cui occorre saperlo “comandare” per fare in modo che diventi docile e di compagnia, per sé stessi e per gli altri. Un cane che vive a lungo con una famiglia ne diventa a tutti gli effetti un membro. Ma naturalmente ci sono dei pro e dei contro e non bisogna per forza disprezzare coloro che dicono di non poterne averne uno. È normale, il cane è impegnativo e non tutti sarebbero in grado o vorrebbero averne uno. Ecco dunque i pro e i contro di avere un cane.

pro contro avere un cane

Contro dell’avere un cane

La pulizia del cane

Il cane fa la popò, inutile girarci intorno. E la fa quando vuole lui, mentre lo porti in strada a passeggiare. E tutti i regolamenti comunali e le regole di convivenza impongono che chi sporca pulisce. Il tuo cane non può farlo, tocca a te. A meno che tu non voglia assumere qualcuno per fare il lavoro sporco, dovrai averci a che fare. All’inizio sporcherà anche in casa e in giardino e spetta a te addestrarlo a dovere.

Il cane richiede molte attenzioni

Il cane è un animale che tende a uniformarsi al comportamento del padrone, è domestico in senso stretto e richiede molte attenzioni, sia da cucciolo, sia da adulto. Crescendo non imparerà a prepararsi la ciotola da sé, né a uscire di cassa per andare a fare i bisogni, pulire e tornare come se nulla fosse. Pertanto richiede molte attenzioni. Non potrai lasciarlo solo a casa sperando che non faccia casino e non dovresti legarlo, dal momento che non è una bestia. Avere un cane significa che hai un essere vivente di cui ti devi prendere cura, soprattutto quando è un cucciolo e conta su di te per la sopravvivenza.

Prestargli cure e spendere per lui

Non pensare che possedere un cane non comporti costi. Il discorso economico forse è quello meno sentimentale, ma se blocca la programmazione di un figlio… occorrono i prodotti giusti per fargli il bagno, la toeletta completa riguardante il pelo, i denti, le unghie. Ovviamente dovrai considerare delle visite mediche dal veterinario. Puoi cavartela con una volta l’anno, ma anche il cane si ammala e abbisogna di cure speciali, in questo caso. Le vaccinazioni possono essere gratuite, per il resto amandolo tenderai a spendere anche per gli accessori.

Il cane infatti non è un semplice animale: ha il suo mondo e circondandolo di affetto questo mondo si allarga: gli comprerai la cuccia o spenderai per farla. Poi c’è il collare, il trasportino, perfino la felpa o la mantellina per la stagione fredda oppure per segnalarlo mentre lo porti a passeggio. Aggiungi il cibo selezionato. Più lo amerai, più ci spenderai.

Portarlo fuori ogni giorno

Il cane ha bisogno di spazi e di muoversi, non dimenticare mai che l’animale è stato letteralmente “creato” dall’uomo, è il frutto dell’addomesticamento e della selezione genetica di millenni operata sui lupi e sui cani selvatici, abituati a ben altri spazi.

Il cane quindi ama muoversi e soprattutto ha necessità di fare i bisogni, che fondamentalmente è il motivo per cui lo porti fuori. E può essere benissimo che fuori ci sia la tormenta del secolo, dovrai fare lo sforzo. Se sei solo poi è peggio, perché fintanto che si sta in famiglia non è un problema, ci si divide i compiti, ma quando abiti solo e lo prendi come compagnia, ti renderai conto dell’impegno che ci vuole. Non è un caso che i single preferiscano la compagnia dei più indipendenti gatti.

Organizzare la giornata in base al cane

I cani possono sembrare simili a noi perché si uniformano al nostro comportamento, ma il loro concetto di vita quotidiana non è così rigoroso come il nostro. Ci alziamo, facciamo la doccia, colazione e poi usciamo per andare a lavorare. Il cane ha una concezione del tempo sua, sa benissimo quando vuole uscire, dormire, mangiare. Ma non è assolutamente detto che tutto ciò coincida con le nostre finestre di tempo libero. I cani sono regolari, ma nella loro regolarità possono sconvolgere le tue abitudini. Ci sono cani abituati a svegliarsi alle 5 del mattino e richiedere di uscire. E infatti non mancano padroni che li portano fuori e poi si rimettono a letto. Lo fanno per amore, affetto ed è per questo che ora parliamo dei vantaggi di avere il migliore amico dell’uomo.

I pro di avere un cane

Il cane mostra empatia

Il nostro amato animale domestico diventa rapidamente un membro della famiglia a tutti gli effetti. E reagisce al nostro umore. I cani infatti possono leggere nell’espressione del viso più di quanto non faccia un essere umano. Possono dunque armonizzare il loro umore al tuo, essendoti di supporto. Dipendono da noi in tutto anche per l’umore.

Per questo assistiamo a scene spesso strazianti, nei quali i cani non vogliono allontanarsi dal loro padrone all’ospedale o piangono letteralmente la perdita, facendo la veglia. Simpatizzano con noi ad ogni livello, ci fanno compagnia quando ci arrabbiamo, lasciandosi accarezzare proprio per dissipare la rabbia.

I cani sono leali

Che il cane sia il miglior amico dell’uomo è risaputo, ma c’è di più oltre il tradizionale modo di dire. I cani non stanno con te perché sei gentile e non giudicano, non tradiscono, non danno fastidio, non si innervosiscono gratuitamente, non sono sgarbati. Sono leali, cioè non tradiscono mai.

Sono capaci di darti conforto, di farti divertire, sorridere, ma anche di proteggerti. Sono così leali che spesso gli umani li usano per compiti a loro sgraditi o finiscono per approfittarne usandogli violenza. Invece dovremmo servirci della loro lealtà per scopi nobili, ricambiando l’affetto.

Sono sempre felici di vedere il padrone

Fatevi un giro su YouTube e passate in rassegna quei video nei quali i soldati rientrano dal fronte di guerra e trovano i cani ad aspettarli. Sono passati i mesi, ma i cani non stanno più nella loro pelle dalla gioia che provano. Non appena rientri da lavoro, dopo una giornata faticosa, il cane è sull’uscio pronto a farti le feste, lì per una carezza. Non tradisce mai. Scodinzola per la gioia, anche se la scena si ripete da anni.

Il cane non ti lascia mai solo

Se possiedi un cane, la sua lealtà è tale che non ti lascia mai solo. Ci sono periodi della vita in cui inevitabilmente ci si ripiega su sé stessi, non si sta bene. Si vuole rimanere da soli. Il cane è lì: non è invadente, è comprensivo, si offre per farti compagnia. È un amico fedele nel senso più compiuto della parola.

Il cane si fa amare

Alla fine, come già ripetuto, il cane diventa uno di famiglia e questo perché subentra l’affetto. Molte persone che hanno perso il proprio cane, hanno descritto il loro dolore esattamente come lo descrivono coloro che perdono un amico o un familiare stretto. Il tuo cane non è solo l’amico fedele che non tradisce, ma anche il tuo più grande fan. Per te darebbe la vita.

Perciò se stai decidendo di avere un cane ora sai più o meno quali sono i pro e i contro di possederlo e a cosa andrai incontro. Ci sono vantaggi e svantaggi, sta a te giudicare.

(Visited 113 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi